Vergiatese-Varzi: semplicemente pazzeschi

Dopo tante domeniche storte in cui raccoglievamo ben poco di quello che seminavamo, in pochi giorni abbiamo fatto il pieno di gioia e di gol. Nove reti in due partite sono numeri da capogiro, a conferma che quando la squadra è al completo, non siamo inferiori a nessuno. Finisce 4-2 il recupero della sedicesima giornata contro un Varzi che in casa nostra subisce una battuta d'arresto in ottica playoff, scivolando in quinta posizione. Noi invece, saliamo all'ottavo posto, a pari punti con il Club Milano. Chiaro, se guardiamo la classifica adesso, in bocca resta un sapore dolceamaro per il terreno perso nelle ultime settimane; ma il calcio è anche questo, e nell'avversità abbiamo saputo stringere i denti e tirare fuori gli artigli, per dimostrare innanzitutto a noi stessi, prima ancora che agli altri, che siamo presenti e pericolosi. La partita si sblocca all'11' grazie all'incornata di Pedergnana, che spedisce in porta un assist al bacio di Broggi. La nostra superiorità è sotto gli occhi di tutti, tant'è che al 20' troviamo il raddoppio con Becerri, che riceve una gran palla da Parini, la mette a terra liberandosi dell'uomo e silura il numero 1 avversario con un rasoterra.

Il Varzi non si lascia mettere i piedi in testa e dopo tre minuti accorcia le distanze su calcio d'angolo con il colpo di Monopoli da distanza ravvicinata. Poco prima del quarantesimo provano a metterci ancora una volta i bastoni tra le ruote, ingiustamente: calcio di rigore al limite della fantascienza per un presunto fallo di El Fiki, ma dal dischetto Russo compie il miracolo su Pizzini! Quel che è giusto è giusto: doveva andare così! Si torna negli spogliatoi sul risultato di 2-1.


A inizio ripresa rimaniamo in uno in più per l'espulsione diretta del portiere in uscita avventata su Broggi. Il Varzi non si fa intimidire dall'inferiorità numerica e di lì a poco siamo bravi a sventare un pericolo in area con la coppia Parini-Crispo. D'altro lato, il nostro terzo gol era nell'aria: al 15' Becerri tira fuori il goniometro e serve in area Pedergnana, che questa volta va al gol con un destro imprendibile! Passano tre minuti e il direttore di gara si lascia ingannare dalla caduta libera di Grasso in area, concedendo un altro rigore. Va al dischetto lo steso Grasso, che non sbaglia. La nostra reazione non tarda ad arrivare: traversa di Becerri, che poi al 29' trova la doppietta mandando nell'angolino un pallone servito da Pandiani. 4-2 e ultima frazione di gioco in undici contro nove. Gestiamo, teniamo palla e dopo quattro minuti di recupero è festa granata!

Forza ragazzi! Ora si pensa già alla trasferta di domenica contro la Rhodense.



107 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti